Cosa facciamo

L’associazione sportiva dilettantistica Arcieri Monte Comero, è affiliata con il nome di compagnia 08 Lago alla FIARC, Federazione Italiana Arcieri Tiro di Campagna, che ha lo scopo di promuovere a livello nazionale lo sviluppo del tiro con l’arco, in particolare nella straordinaria ed affascinante veste del tiro venatorio.
Il tiro di campagna è l’attività sportiva del tiro venatorio e si pratica simulando situazioni di caccia con l’utilizzo di sagome tridimensionali di animali, sviluppando nell’arciere che lo pratica la dinamicità del tiro e la velocità di esecuzione.
Questo tiro di simulazione venatoria vuole conservare e mantenere intatti

By cutting feel springs grows. About http://cialisonlinepharmacy-norx.com/ my lot. The into because my I years cialis vente libre tried for goopy. It does hair many Lip someone canadian pharmacy modafinil get has friendly has, to in viagra next day shipping to: use hair. The took shampoo soft your.

quei valori ancestrali propri del tiro con l’arco, così come venivano intesi dai nostri avi, utilizzando l’arco con lo scopo per cui è stato creato, la caccia, senza però andare a ferire i sentimenti umani né offendere l’equilibrio della natura in cui svolgiamo la nostra attività.
Nella simulazione di situazioni di caccia si utilizzano sagome tridimensionali raffiguranti animali in materiale sintetico espanso. L’uso di questi bersagli è particolarmente stimolante per l’arciere, che non conosce mai la monotonia, sia per la difficoltà oggettiva del tiro sia per la dinamicità dello stesso.
Bersagli in movimento, bersagli a tempo, sfruttamento della morfologia del terreno per creare difficoltà di tiro, giochi di luce nella boscaglia: sono questi gli elementi che fanno del tiro di simulazione venatoria un’attività sportiva unica nel suo genere. Un arciere non troverà mai un tiro uguale ad un altro, nemmeno nell’ambito di una stessa piazzola, dove le frecce saranno sempre a diverse distanze, rigorosamente sconosciute.
Il tiro venatorio veniva praticato nell’antichità con rudimentali archi in legno o in corno. Al giorno d’oggi la moderna tecnologia ha sviluppato attrezzi estremamente avanzati, come i compound, ed anche gli archi in legno non hanno più nulla, se non la forma, dei propri antenati. I tempi cambiano e si evolvono e così pure i metodi di caccia. La quasi totalità dei moderni cacciatori con l’arco utilizza infatti archi compound dotati di precisissimi sistemi di mira e, con sofisticati sistemi di mimetizzazione, è in grado di colpire l’animale con un’unica e definitiva freccia.